danni-dei-conigli-in-agricoltura

Misure per ridurre i danni dei conigli in agricoltura

In quest’articolo impareremo qualcosa in più riguardo ai danni dei conigli in agricoltura, e quali sono le quattro migliori misure anti-coniglio per minimizzare i danni.

Il coniglio é una specie autoctona della penisola iberica. Ad essere il primo gradino della catena alimentare di molte altre specie, è vitale per la biodiversità dell’ecosistema mediterraneo.

Nonostante ciò, il coniglio é causa di molti problemi per gli agricoltori. Di fatto, il coniglio é incluso nella lista dell’Unione Internazionale  per la Conservazione della Natura tra le 100 specie esotiche invasive piú dannose al mondo.

Il coniglio, una piaga nel campo

I conigli hanno invaso le zone di campagna. In alune zone di campo, il problema della sovrappopolazione di conigli non é nuovo, si trascina da piú di 10 anni. Le principali ragioni di queste piaghe di conigli sono due: i conigli hanno molto cibo disponibile in coltivazioni e pascoli, e pochissimi predatori. Inoltre, a suo tempo si realizzarono reintroduzioni di conigli in alcune zone per facilitare altre specie come uccelli, linci…

Danni dei conigli in agricoltura e pastorizia

Il coniglio é una delle specie silvestri che piú danni causa in agricoltura. Il coniglio diminuisce di molto la produzione delle coltivazioni, per cui la sua redditività.

Il coniglio causa danni in molti tipi di coltivazioni: ulivi, mandorli, ciliegi, citrici, pistacchio, zafferano…ma in modo speciale in vigne e campi di cereali. Nel vigneto il coniglio mangia germogli, per cui la vite si annerisce e non produce. Il coniglio distrugge anche piccole parcelle e orti, dove specialmente nelle notti di primavera de estate mangiano davvero tutto. E ciò che non mangiano, al rosicchiarlo, fa sí che le piante finiscano per morire.

La grande proliferazione di conigli sta influenzando anche l’allevamento. In alcune zone, i conigli distruggono tutto il pascolo degli animali, soprattutto delle pecore.

Le quattro migliori misure per minimizzare i danni dei conigli in agricoltura

Esistono quattro misure fondamentali per controllare i danni provocati dal coniglio in agricoltura, e cosí recuperare la redditività delle coltivazioni.

Alcune sono misure fondamentali, como steccati intorno alle parcelle o la caccia con il furetto, e altre sono misure molto più innovative, come i dissuasori per conigli sonori e/o a ultrasuoni.

  1. Dissuasori per conigli. Esistono due tipi di dissuasori per conigli: dissuasori per conigli sonori e dissuasori per conigli a ultrasuoni
    • I Dissuasori per Conigli Sonori emettono suoni associati con predatori (branchi di cani, lupi, spari…) che spaventano i conigli e li fanno allontanare dalla coltivazione. Questi dissuasori sonori per conigli raggiungono una grande copertura. Un solo dispositivo arriva a coprire quasi 2,4 ettari di coltivazione.
    • I Dissuasori per Conigli a Ultrasuoni rilevano il passaggio di animali e, all’istante, gli sparano un fischio di ultrasuoni e – in modo opzionale – anche un flash di luce.
  2. Recinti e Pastori elettrici
    • Molti agricoltori recintano le coltivazioni con i mezzi di cui dispongono, però nella maggior parte dei casi i recinti in sè non sono sufficienti , perchè anche cosí i conigli riescono ad entrare.
    • Bisogna installare i pastori elettrici per conigli rasoterra per evitare che i conigli entrino nel campo. Questi pastori elettrici producono una piccola scarica elettrica per contatto. Danno migliori risultati rispetto ai recinti tradizionali, ma non sono soluzioni economiche, visto che hanno un costo approssimativo di 2000€  ogni 400 metri lineari di pastore elettrico.
  3. Posatoi per rapaci e caccia con furetto
    • In zone sprovviste di alberi si possono installare posatoi per rapaci per favorire la presenza di rapaci che si cibano di conigli.
    • Un’altra tecnica tradizionale per controllare la popolazione di conigli è la caccia con l’aiuto del furetto.
  4. Piantagioni di contingenza e Fertilizzanti
    • Questi fertilizzanti presentano concentrazioni di principi attivi che generano un sapore o un odore che provoca avversione nei conigli. È necessario applicarli nuovamente trascorso un certo periodo e la loro efficacia è molto ridotta da irrigazione e pioggia.
    • La piantagione di contingenza consiste nel piantare piante che piacciano meno ai conigli, con l’intenzione che provino prima queste e non passino alla coltivazione principale che vogliamo proteggere.

Quando il problema con i conigli è più limitato e non diventano così numerosi da diventare una piaga che attacca i raccolti, possono anche essere catturati usando le trappole a gabbia per conigli. Se stai considerando questo metodo, ti consigliamo l’articolo: “Le migliori trappole a gabbia per animali. Confronti e raccomandazioni”

Soluzioni anti-coniglio che sconsigliamo

Non abbiamo menzionato nella precedente lista di misure per combattere i conigli alcuni trucchi casalinghi per repellere i conigli (come per esempio l’uso di aceto, piccante, uovo crudo, urina…) perchè sono trucchi di poca o zero efficacia.

Nemmeno consideriamo altre pratiche aggressive e proibite, come l’uso di veleni per conigli.

Anche se sembra una bugia per ciò che abbiamo spiegato fino ad ora, il coniglio è considerato una specie in pericolo di estinzione. E questo perchè, anche se il coniglio è molto presente nelle zone agricole, scarseggia nelle zone montuose dove è molto necessario per altre specie, como la lince iberica.

Quali misure anti-coniglio sono le più efficaci?

Tutte le misure menzionate anteriormente sono efficaci per ridurre i danni dei conigli nelle coltivazioni.

Alcune di queste misure anti-conigli sono più care da implementare, come i pastori elettrici; altre sono più difficili da mantenere, como la presenza di rapaci o la caccia con il furetto. Altre, come i dissuasori per conigli a ultrasuoni, sono più adeguate per proteggere dai conigli orti o parcelle che non abbiano una grande estensione.

In generale, cio che meglio funziona per combattere i conigli è combinare varie di queste misure. E selezionare le misure anti-coniglio più adeguate per ogni caso concreto.

Se ha problemi con i conigli, le raccomandiamo i seguenti articoli:

Le invitiamo anche a contattare BirdGard, uno dei suoi esperti le consigliarà gratuitamente la migliore soluzione al suo caso.