Controllo-Igiene-Allevamenti-Intensivi

Controllo di Igiene in Allevamenti Intensivi

Quest’articolo offre raccomandazioni sulle misure di controllo degli uccelli da installare in allevamenti intensivi con inadempimento delle norme di igiene a causa di piaghe di uccelli.

  • Qualsiasi tipo di allevamento è suscettibile di ricevere un’ispezione
  • Le inottemperanze più comuni sono quelle relazionate alle condizioni di Igiene Generale dell’allevamento
  • Il controllo di piaghe è una delle misure chiave per migliorare l’igiene e la biosicurezza dell’allevamento
  • Gli uccelli, i topi e gli insetti sono le piaghe più comuni di cui soffrono gli allevamenti intensivi.

In seguito troverà maggiori informazioni su questi temi e su come evitare multe per piaghe di uccelli in allevamenti intensivi.

Che tipo di allevamenti sono suscettibili di Ispezioni

Qualsiasi allevamento intensivo è suscettibile di ricevere ispezioni per il controllo di igiene nell’allevamento. Ciò include allevamenti di qualsiasi specie: bovino da carne e latte; ovino da carne e latte; suino; cavallo; conigli; apicoltura e lumache.

Cosa si valuta durante le ispezioni

I controlli e le ispezioni in genere includono diverse categorie:

  • Igiene Generale dell’allevamento
  • Igiene della produzione del latte: squadre di mungitura, manipolazione e raffreddamento del latte, recipienti e cisterne…
  • Registro dell’allevamento: registri dalla natura e origine degli alimenti per gli animali, dettagli dei farmaci veterinari…
  • Gestione Sanitaria
  • Sottoprodotti: cadaveri, gestione dello sterco…
  • Igiene degli alimenti destinati agli animali: immagazzinamento adeguato delle materie prime, pulizia delle mangiatoie…
  • Uso razionale delle Medicine

Nella prima categoria di controllo, l’Igiene Generale dell’allevamento intensivo, gli ispettori in genere valutano il compimento dei seguenti apetti:

controllo-uccelli-allevamenti-intensivi
  • Mantenere pulite tutte le installazioni di produzione primaria e le operazioni connesse, incluse quelle usate per manipolare e immagazzinare alimenti per animali e nel caso disinfettarle in modo adeguato
  • Mantenere pulite e nel caso disinfettare le attrezzature, contenitori, casse e veicoli (sia all’entrata che all’uscita dell’allevamento)
  • Garantire nell’ambito del possibile la pulizia degli animali per il sacrificio e, nel caso, degli animali da produzione
  • Usare acqua potabile o acqua pulita quando sia necessario
  • Evitare il più possibile che gli animali e le piaghe possano produrre contaminazione
  • Immagazzinare e manipolare i residui e le sostanze pericolose per evitare contaminazione
  • Garantire che il personale che manipola i prodotti alimentari sia in buone condizioni di salute e che riceva formazione sui rischi sanitari

Quali sono i Tipi di Inadempienze e che misure si adottano

Gli ispettori possono identificare diversi tipi di inadempienze:

  • Irregolarità: mancanze rilevate in un’attività di controllo, che danno luogo a una proposta d’inizio di un’azione disciplinare
  • Infrazioni: mancanze rilevate in un’attività di controllo che danno luogo a un’azione disciplinare tipificata. Sia perchè l’attività suppone una violazione evidente della normativa che non può essere risolta, o per non aver risolto un’inadempienza nel termine stabilito

Le principali misure adottate dopo la rilevazione di un’inadempienza sono:

  • Lo stabilimento di un termine di subsanazione e la realizzazione di una seconda ispezione per verificare la correzione o meno dell’irregolarità
  • In secondo luogo, possono essere stabilite altre misure, come per esempio l’immobilizzazione degli animali.

Tipicamente, la maggior parte delle inadempienze sono in relazione con le condizioni di Igiene Generale. Ricordiamo che le condizioni di Igiene Generale sono in relazione con la biosicurezza degli allevamenti: pulizia e disinfettazione dellle installazioni e dei veicoli, controllo delle piaghe…

Senza dubbio, gli aspetti dell’Igene Generale in genere non danno luogo all’inizio di un provvedimento disciplinare.

Ciò significa che gli ispettori concedono all’allevamento un termine di subsanazione di queste irregolarità in relazione con le condizioni d’Igiene Generale. E, in una seconda ispezione, si verifica che tali irregolarità sono state definitivamente corrette, o si sono implementate le misure opportune e necessarie con l’obbiettivo di subsanare tali irregolarità.

Il controllo di piaghe è fondamentale nei controlli di Igiene generale dell’allevamento

Le principali piaghe negli allevamenti intensivi sono in genere i ratti e i topi, gli uccelli e gli insetti.

  • I roditori possono trasmettere malattie sia agli animali che all’uomo: salmonella, toxoplasmosi, parassiti…
  • Anche gli uccelli trasmettono molte malattie. Le feci degli uccelli sono fonte di malattie come salmonella, virus dell’influenza aviaria, coccidia…
  • Le mosche sono in genere l’insetto maggiormente presente negli allevamenti intensivi e trasmettono molti patogeni. Altre piaghe di insetti possono essere le zecche

Ci focalizziamo qui di seguito sulle piaghe di uccelli negli allevamenti intensivi. Vedremo che misure mettere in pratica con l’obbiettivo di evitare o subsanare violazioni delle condizioni di Igiene Generale dell’ allevamento provocate da piaghe di uccelli.

Misure per il Controllo degli Uccelli e per evitare l’inadempimento nel controllo dell’igiene negli allevamenti

Se l’allevamento intensivo ha subito un inademipento di igiene generale per la presenza di uccelli (e dei loro escrementi) è importante agire per evitare che abbia inizio un’azione disciplinare contro l’allevamento. Al rispetto, prima della seconda ispezione, si raccomanda che l’allevamento possa dimostrare l’attuazione di misure con l’obbiettivo di subsanare tale inadempimento.

In allevamenti chiusi o intensivi è importante adottare misure di chiusura dei punti di entrata (reti, tele per gli uccelli…), per impedire l’entrata degli uccelli nell’allevamento. Ciò nonostante, questo a volte non è sufficiente. In allevamenti aperti o  semi-intensivi il controllo degli uccelli è un compito più difficile.

In qualsiasi tipo di allevamento, sia intensivo che semi-intensivo, risulta più efficace combinare diversi metodi di controllo degli uccelli. I più rilevanti sono:

  • Dissuasori per Uccelli Sonori – Conviene utilizzare dissuasori sonori che siano specifici per il tipo di uccelli che causano i problemi di igiene all’allevamento.  Tipicamente le specie di uccelli che generano più problemi negli allevamenti intensivi sono: piccioni, passeri, tordi, storni, corvi…
  • Dissuasori per Uccelli Visivi – Tra tutti i dissuasori visivi che esistono sul mercato, si raccomanda per la sua maggiore efficacia l’installazione di Falchi Spaventa-Passeri che simulano in modo molto realistico il volo di un falco all’esterno dell’allevamento
  • Dissuasore Laser – Esistono due tipi di dissuasori laser: automatici e manuali. All’interno dei dissuasori laser automatici, ci sono modelli che servono solo per l’interno e altri più potenti che servono per l’esterno. I dissuasori laser automatici per l’interno sono soluzioni più economiche. I dissuasori laser utomatici per l’esterno sono soluzioni molto più costose che richiedono un tecnico specializzato per la sua installazione e manutenzione. I dissuasori laser manuali per il loro maneggiamento hanno bisogno di un certificato di operatore laser, che si può ottenere senza molte difficoltà consultando il fabbricante.
  • Dissuasori Meccanici che evitano che gli uccelli si posino o nidifichino in punti critici dell’allevamento.

Se l’allevamento intensivo ha avuto un inadempimento di igiene generale causato causato da piaghe di uccelli nell’allevamento, raccomandiamo contattare BirdGard Iberia – Italia, impresa lider in dissuasori per uccelli. Uno dei suoi tecnici le cosiglierà di forma gratuita sulle migliori misure da impiegare all’interno del termine di subsanazione concesso dagli ispettori, con l’obbiettivo di evitare un’azione disciplinare.

Se l’allevamento intensivo non ha avuto per ora un’ispezione, ma ha piaghe di uccelli nell’allevamento, raccomandiamo adottare misure di controllo di uccelli con l’obbiettivo non solo di evitare un possibile inadempimento in un’eventuale ispezione, ma anche per migliorare il livello di igiene dell’allevamento, risparmiare soldi in eventuali trattamenti di malattie trasmesse dalle feci degli uccelli e migliorare il benessere del bestiame.

Un pensiero riguardo “Controllo di Igiene in Allevamenti Intensivi

I commenti sono chiusi.